In quanto paziente o rappresentante legale di un paziente, ha diritto di opporsi in qualunque momento alla registrazione dei Suoi dati o di quelli di Suo figlio/Sua figlia.

Se intende esercitare questo diritto deve comunicarcelo per scritto, ovvero per posta o tramite e-mail, utilizzando il nostro modulo standard completo dei seguenti dati relativi al paziente: nome e cognome, indirizzo postale, data di nascita, numero d’assicurato (NAVS13). L’indicazione del motivo dell’opposizione è facoltativa. Per i bambini e gli adolescenti sotto i 18 anni il modulo deve essere firmato da un genitore o da un rappresentante legale, per i pazienti maggiorenni (sopra i 18 anni) dal paziente stesso. La Sua opposizione non ha alcuna influenza sul trattamento Suo o di Suo figlio/Sua figlia. Al ricevimento dell’opposizione scritta, il registro dei tumori pediatrici La informerà per scritto di averla registrata.

Domande frequenti

La legge sulla registrazione delle malattie tumorali distingue fra tre scenari.

  1. Opposizione di una persona sana:
    Chiunque, anche sano, può opporsi alla registrazione di dati propri o del proprio figlio/della propria figlia anche prima di una possibile diagnosi di tumore. Nel caso Lei o Suo figlio/Sua figlia doveste ammalarvi in futuro, l’opposizione già notificata rimarrà comunque valida. Il registro dei tumori pediatrici non registrerà dunque alcun dato sulla Sua persona o su Suo figlio. Si limiterà unicamente a comunicare al servizio nazionale di registrazione dei tumori, a soli fini statistici, l’età del paziente al momento della diagnosi, il sesso, il luogo di residenza e, se indicato, il motivo dell’opposizione.
  2. Opposizione durante il termine di attesa:
    Il termine di attesa dura tre mesi e inizia a decorrere dal giorno in cui il medico curante (o medico specialista) La informa riguardo alla registrazione delle malattie tumorali. Se fa opposizione entro questi tre mesi, il registro dei tumori pediatrici non registrerà alcun dato sulla Sua persona o su Suo figlio/Sua figlia. Si limiterà unicamente a comunicare al servizio nazionale di registrazione dei tumori, a soli fini statistici, l’età del paziente al momento della diagnosi, il sesso, il luogo di residenza e, se indicato, il motivo dell’opposizione.
  3. Opposizione dopo la scadenza del termine di attesa:
    Se sono trascorsi tre mesi da quando il medico curante (o il medico specialista) l’ha informata in merito alla registrazione delle malattie tumorali, il termine di attesa è scaduto e le informazioni fornite dal medico al registro dei tumori pediatrici sono state già registrate. Se l’opposizione viene fatta dopo questo termine, il registro anonimizzerà immediatamente i Suoi dati o quelli di Suo figlio/Sua figlia in modo che non siano più riconducibili a una determinata persona. Si limiterà unicamente a comunicare al servizio nazionale di registrazione dei tumori, a soli fini statistici, l’età del paziente al momento della diagnosi, il sesso, il luogo di residenza e, se indicato, il motivo dell’opposizione.

Sì, può revocare la Sua opposizione in qualunque momento prendendo semplicemente contatto con il servizio nazionale di registrazione dei tumori.

L’opposizione resta valida anche dopo il decesso o fino a quando non viene revocata.